29 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News generiche

COPPA EMILIA 2ª CATEGORIA - 2° TURNO - GARA DI ANDATA

26-09-2019 09:22 - News generiche
Alessandro Tosi
SARMATESE – PERINO CALCIO 1-0

SARMATESE
Cassinelli, Picerni, Benedetti, Lodola, Ajdinovic, Chiapparoli, Rossi, Barbieri (24’ Viani), Valdonio (83’ Belfiglio), Zanolini, Tosi. A disposizione Zambianchi, Olcelli, Ibro. Allenatore Viciguerra.

PERINO CALCIO
Corbellini, Allegri, Chiappa (87’ Tacchini), Raggi, Gjorgjevski, Dimitriev, Mitev, Stojkov (11’ Bertoia), Centofanti (22’ Kaloshi), Colombo, Jordanov. A disposizione Scotti, Maloberti, Nikov, Andonov. Allenatore Ghigliani.

Arbitro Acamovic della Sezione di Piacenza

Marcatori: 82’ Tosi

Sarmato (PC) – La Sarmatese vince di misura nella gara di andata del secondo turno di Coppa Emilia al termine di una gara rimasta in equilibrio per tutta la sua durata. Sarmatese in formazione quasi obbligata viste le tante assenze, tuttavia l’inizio della squadra di Viciguerra è deciso e al 23’ Valdonio sugli sviluppi di un corner anticipa tutti ma mette alto sulla traversa. Replicano gli ospiti con la conclusione di Mitev che obbliga Cassinelli ad una difficile deviazione volante. Poco prima della mezz’ora Tosi si invola sulla destra centra e mette in mezzo pericolosamente ma Corbellini respinge la minaccia. Al 33’ Valdonio lancia in profondità Tosi che conclude in diagonale ma Corbellini è attento e sventa. Nella ripresa la gara prosegue sulla stessa falsa riga di quanto visto nella prima frazione e al 55’ Zanolini cambia campo per Tosi, la successiva conclusione a rete trova ancora Corbellini pronto alla respinta. La gara si potrebbe sbloccare al 69’ quando viene assegnato un calcio di rigore agli ospito per un sospetto fallo di mano di Lodola. Dagli undici metri va Mitev ma Cassinelli è strepitoso e respinge la conclusione; sulla respinta lo stesso Mitev mette dentro l’arbitro annulla ravvisando un non ben precisata irregolarità. L’incontro si sblocca ad otto minuti dal termine quando Tosi batte imparabilmente Corbellini con una violenta conclusione del limite.



Fonte: Società - Ufficio Stampa

Realizzazione siti web www.sitoper.it